Sono online gli atti del seminario "Punti, percorsi e icone. Le mappe come forma di conoscenza del territorio: approcci metodologici e case studies" che si è svolto venerdì 24 novembre 2017 presso la Biblioteca Luigi Spina al Pilastro di Bologna.

 

Il seminario ha illustrato in che modo una mappa, nelle sue diverse accezioni, possa diventare strumento di conoscenza e di analisi di un territorio non solo dal punto di vista spaziale e geografico, ma anche dal punto di vista sociale, esperienziale ed emotivo.

L’iniziativa, organizzata dall’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro distretto Nord-Est, coordinata da Ilaria Daolio e curata da Elena Urbani, è nata all’interno del Progetto Pilastro 2016, promosso dall’amministrazione comunale in occasione del 50° anniversario della fondazione del rione Pilastro.
In particolare, il gruppo di lavoro “Narrazione del Territorio” ha portato avanti una piccola sperimentazione dando voce, carta e colori agli abitanti stessi, chiedendo loro di disegnare una “mappa” del proprio contesto di vita. Ne sono nate delle mappe “emotive” di uno spazio vissuto personalmente, molto distanti dallo spazio rappresentato sulle mappe convenzionalmente conosciute. Lo spazio soggettivo di ogni mappa ha contribuito poi a costruire una narrazione collettiva di quello stesso luogo: la competenza territoriale di ognuno da personale è divenuta così importante patrimonio comune.

Di seguito è possibile consultare gli interventi integrali:

Introduzione agli atti del seminario (.pdf - 226kb), a cura di Elena Urbani, Laureata in Semiotica (Università di Bologna)

Locandina Seminario Mappe