sfondo PiccoliPass

Entra nel vivo il progetto Utopia Concreta con l’inizio del workshop di co-progettazione degli studenti dell’Ateneo di Bologna finalizzato alla progettazione e auto-costruzione di un giardino e di un padiglione temporaneo in Piazza Scaravilli, che nella stagione estiva accoglieranno una rassegna di performance e installazioni.

A cura di Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Teatro Comunale di Bologna, in collaborazione con il Comune di Bologna nell’ambito del progetto ROCK – e con Fondazione Cineteca Bologna, Centro Antartide, Fondazione Rusconi, Garbo (Giovani Architetti Bologna), Viabizzuno ed ERGO, che ha messo a disposizione gli spazi della Scuderia – il 29 gennaio 2018 comincia la prima settimana di workshop intitolata Utopia Concreta.

Una fra le azioni di ROCK, progetto Horizon 2020 finanziato dall’Unione Europea e finalizzato alla riqualificazione della zona universitaria, il workshop rappresenta la fase scientifica del progetto UTOPIA, ideato dal Fondazione Teatro Comunale di Bologna, nell’ambito delle iniziative legate al cinquantesimo anniversario del ‘68. Il progetto è dunque l'occasione per approfondire e sviluppare uno dei temi più importanti legati al movimento giovanile, l'Utopia, e permette di avvicinarsi alle motivazioni positive più profonde del Movimento per trasferirle alle nuove generazioni ed usarle come pretesto per una riflessione sul futuro della nostra società.

Una giornata di studi lo scorso 19 gennaio ha introdotto le due successive fasi di co-progettazione e auto-costruzione che si svolgeranno dal 29 gennaio al 2 febbraio e dall’11 al 16 giugno.
Durante queste settimane di workshop gli studenti di ingegneria (DICAM), di architettura e design (DA), di sociologia e diritto dell’economia (SDE), di storia (DISCI) e di scienze agrarie (DIPSA), ospiti negli spazi del Teatro Comunale, progetteranno insieme la trasformazione di Malerbe, l’installazione temporanea verde presente in Piazza Scaravilli dall’estate del 2017, in un allestimento permanente di giardino spontaneo.
Contestualmente verrà realizzato dagli studenti nello stesso spazio aperto un padiglione effimero, che rappresenta l'ultima fase del progetto Utopia e ospiterà parte della rassegna di performance e installazioni che prenderanno vita nei luoghi principali della zona universitaria.

Programma sintetico

Gennaio-Febbraio 2018 - Workshop di co-progettazione
La seconda fase prevede la co-progettazione di una architettura temporanea e dell’implementazione del giardino Malerbe#2, che saranno realizzati in auto-costruzione dagli studenti dell’Università di Bologna con i cittadini nella terza fase del workshop a giugno 2018, in collaborazione con Fondazione Rusconi, Giovani Architetti Bologna, Centro Antartide, BAG Studio.

Giugno 2018 - Workshop di auto-costruzione
Gli stessi studenti coinvolti nella fase di co-progettazione realizzeranno l’installazione in Piazza Scaravilli.

Programma del workshop di co-progettazione (.pdf, 45.8KB)
Cartolina Malerbe (.pdf, 5.49MB)
Cartolina Utopia Concreta (.pdf, 5.16MB)

Per maggiori informazioni:
bologna.rockproject.eu