2019 AMSS Banner Sito FIU

Attraverso una consultazione online lanciata lo scorso 15 marzo durante lo sciopero globale per il clima, sono state raccolte alcune proposte del territorio sul tema ambiente e sostenibilità. La consultazione pubblica rimarrà aperta fino alla fine di giugno. 

L’Agenda metropolitana per lo Sviluppo Sostenibile, promossa dalla Città metropolitana di Bologna in stretta collaborazione con il Comune, l’Università e la Fondazione per l'Innovazione Urbana, prende corpo grazie al contributo di associazioni, istituzioni, imprese, scuole e cittadini, che stanno partecipando alla consultazione per mappare i progetti di sostenibilità ambientale in corso sul territorio in uno dei seguenti 8 ambiti:

  • Uso sostenibile del suolo
  • Economia circolare
  • Adattamento ai cambiamenti climatici
  • Transizione energetica
  • Qualità dell'aria
  • Qualità delle acque
  • Ecosistemi, verde urbano e tutela della biodiversità
  • Mobilità sostenibile

Si tratta degli otto temi individuati dalla Carta di Bologna per l’Ambiente sottoscritta due anni fa (l’8 giugno 2017) durante il G7 Ambiente dai Sindaci delle Città metropolitane italiane alla Rocchetta Mattei.

Otto temi per i quali l’Agenda metropolitana individua un set di indicatori utili a monitorare i progressi e a orientare le azioni future della nostra Città metropolitana. I dati e le azioni raccolti dal gruppo di lavoro mostrano una realtà dinamica mossa da evidenti e preoccupanti criticità, ma anche da tante iniziative, sperimentali e innovative, che i principali attori del territorio (pubblici/privati) stanno mettendo in campo.

Tra i progetti segnalati dal territorio in questi mesi di consultazione vi sono azioni di efficientamento energetico per le piccole e medie imprese, la creazione di piste ciclabili con stazioni informative sulla mobilità leggera, l'inaugurazione di nuovi percorsi di accompagnamento a piedi dei bambini nel tragitto scuola-casa, il "Biodistretto Appennino Bolognese", il progetto "Biometano" nell'impianto di compostaggio di Hera a Sant'Agata Bolognese. E ancora: il monitoraggio dell'inquinamento luminoso, i condomini per le api negli orti della città, la realizzazione di cooperative agricole in terreno pubblico e il percorso partecipativo di Legacoop per fare un'analisi del posizionamento attuale del sistema cooperativo bolognese rispetto all’Agenda 2030.

Si parla dunque di progetti che toccano tutti gli otto temi citati e si pongono l'obiettivo di aumentare la resilienza e la sostenibilità del territorio metropolitano.

Chi conosce o è promotore di un progetto di sostenibilità ambientale, in corso sul territorio della città metropolitana di Bologna in uno di questi 8 ambiti, è invitato a compilare entro il 30 giugno 2019 questo modulo

Per maggiori informazioni: 
cittametropolitana.bo.it/agendasvilupposostenibile