Bando Teatro Banner FIU

Luigi Orioli, questo il nome del primo classificato al Concorso di idee internazionale R-Accordi in Teatro, una sfida da 3 milioni di euro finanziati dal Patto per Bologna metropolitana - Fondo sviluppo e coesione 2014-20 che il Comune, in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale, Fondazione per l’Innovazione Urbana, Fondazione Rusconi e Ordine degli Architetti di Bologna, ha lanciato per acquisire la migliore proposta ideativa per il rinnovo dell’edificio del Teatro che si trova lungo via del Guasto e il contesto urbano in cui è inserito.

Il concorso, che è rimasto aperto dal 20 giugno al 16 settembre, si è svolto online attraverso la piattaforma dell’Ordine Architetti di Bologna e ha ricevuto 15 proposte ideative che sono state esaminate dalla Commissione giudicatrice nominata dal Comune di Bologna e nel corso della seduta pubblica conclusiva, che si è svolta giovedì 24 alle ore 12.30 nella sede del Comune di Bologna di Liber Paradisus, ha stilato una graduatoria provvisoria - che diventerà definitiva a seguito della verifica e comprova dei requisiti generali e di idoneità professionale che sarà effettuata nei prossimi giorni - tra i primi 5 concorrenti classificati, i primi tre dei quali otterranno premi in denaro rispettivamente di 12.000 euro, 10.000 e 8.000 euro, mentre i restanti due una menzione di merito.

Questa la graduatoria:
1° classificato Luigi Orioli
2° classificato Antonello Stella - Mynd Ingegneria Srl - Nadia Martine Piton
3° classificato Carlo Maria D’Amico, Laura La Mendola, Lori Zillante, Elisabetta Fiorenza
4° classificato Claudio Zanirato
5° classificato Matteo Battistini - Davide Agostini - Francesco Ceccarelli - Elena Cereda

I progetti premiati sono quelli che più di tutti sono stati in grado di ispirarsi a un’idea di Teatro Contemporaneo, in un’ottica di maggior apertura verso la città, di rispettare le esigenze di tutela e conservazione dell’edificio storico, di creare un impatto positivo sull’ambiente in termini di ecosostenibilità e di contribuire, in generale, al miglioramento della vivibilità della zona universitaria.
In particolare, la proposta prima classificata, presentata da Luigi Orioli, è stata giudicata la migliore per aver affrontato in modo adeguato i vari aspetti di un tema particolarmente complesso: la riqualificazione e la valorizzazione di un teatro monumentale in un contesto urbano storico in cui convivono tante esigenze diverse. Sono state particolarmente apprezzate la ridefinizione delle relazioni spaziali lungo via del Guasto, la creazione di un nuovo ingresso/foyer, la riorganizzazione delle funzioni e le strategie per l’efficientamento energetico.

La Commissione, presieduta dall’ Arch. Guendalina Salimei, della T Studio, indicata dall’Ordine degli Architetti di Bologna, è formata da: Prof. Arch. Andrea Ugolini, indicato dall’Università di Bologna Dipartimento di Architettura, membro esperto di restauro; Ing. Federico Bergami, indicato dall’Ordine degli ingegneri di Bologna, membro esperto nella riqualificazione energetica degli edifici; Ing. Marco Stanghellini, indicato dalla Fondazione Teatro Comunale, membro esperto e conoscitore del Teatro Comunale; Arch Francesco Evangelisti, Direttore del settore Piani e Progetti Urbanistici, membro esperto indicato dal Comune di Bologna.

Nelle prossime settimane gli esiti del concorso saranno presentati in un’iniziativa pubblica che si terrà nel foyer del Teatro Comunale e i progetti vincitori saranno allestiti in un percorso espositivo nelle bacheche di via del Guasto.

Tutte le informazioni su: 
www.concorsiarchibo.eu/teatro-comunale-bologna

progetto primo classificato render