IUL Banner

data evento: 10-12-2021

Dal 10 dicembre, tra Palazzo d’Accursio e Salaborsa, apre al pubblico un nuovo spazio progettuale e un percorso installativo multimediale che propone un’analisi e un racconto originale della città e dei suoi cambiamenti.

Sono stati inaugurati giovedì 9 dicembre 2021 gli spazi di Innovazione Urbana Lab, tra Palazzo d’Accursio e Salaborsa, nel cuore di Bologna metropolitana, al termine di un processo di ricerca, progettazione e allestimento
coordinato dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana e reso possibile dalla stretta collaborazione con il Comune e con l’Università di Bologna.
Presenti al taglio del nastro la Direttrice Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi, l’Assessore del Comune Raffaele Laudani, la Delegata Erika Capasso, il Direttore della Fondazione Giovanni Ginocchini e la Consigliera del CDA della Fondazione Leda Guidi.

Con l’apertura di Innovazione Urbana Lab, la città si dota da oggi di un nuovo spazio di attivazione e di comunicazione degli strumenti che la Fondazione per l’Innovazione Urbana ha progressivamente definito e rafforzato nel corso dei suoi primi quasi quattro anni di vita, nella consapevolezza che, per far fronte alle più grandi sfide del nostro tempo, come i cambiamenti climatici, la crisi sanitaria, le disuguaglianze sociali, l’impatto delle nuove tecnologie su imprese e lavoro, servono progettualità complesse, competenze nuove, modelli di co-progettazione, partecipazione e condivisione con i cittadini.

Innovazione Urbana Lab rappresenta infatti, da un lato, uno spazio di progettazione sulle trasformazioni in corso a Bologna e, dall’altro, uno spazio di racconto dei processi e degli esiti di tali trasformazioni. Al centro, i cittadini e le cittadine che, anche grazie alle tecnologie del Lab, diventano protagonisti di una narrazione inedita della città, tra cultura, politica, economia, trasformazioni urbane e transizione ecologica.

“Con un piede dentro il Palazzo e l’altro in Piazza, i visitatori del laboratorio parteciperanno al racconto di una città dove convivono i dati della ricerca scientifica e le storie degli abitanti. Sperimenteranno spazi tecnologici senza mai abbandonare la dimensione umana dei luoghi. Guarderanno alle trasformazioni presenti e future di Bologna, della “Grande Bologna”, con occhi nuovi”, così Giovanni Ginocchini, Direttore della Fondazione per l’Innovazione Urbana, commenta l’inaugurazione dei nuovi spazi che rafforzano il ruolo di Palazzo d’Accursio come polo culturale che promuove la relazione e la partecipazione dei cittadini.

Contenuti, allestimenti e nuove tecnologie connotano in modo unico e in continua evoluzione i cinque ambienti che compongono il Lab che, per la prima volta, collegano il cosiddetto scalone dei cavalli con la Piazza coperta di Salaborsa, al piano terra di Palazzo d’Accursio: la Galleria esterna, un viaggio nella città dal Novecento ai nostri giorni; il Viale, lungo il Corridoio del Bramante, un’immersione nei suoni e nelle immagini della città contemporanea; la Casa, la dimora di dati e informazioni sulla città; lo Studio, uno spazio di approfondimento tematico in cui ripercorrere la storia di Bologna ed entrare nell’analisi della città che cambia; l’Officina, un’area laboratorio dove immaginare e contribuire alla trasformazione della città.

Ciascun ambiente è il frutto di un lavoro collettivo che ha coinvolto, per la curatela scientifica, principalmente l’Università di Bologna (dal Dipartimento di Storia Culture Civiltà al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, dal Dipartimento di Architettura al Dipartimento di Fisica e Astronomia) e, per la progettazione e lo sviluppo, realtà professionali di rilievo nazionale come TODO, Apparati Effimeri, Accurat, TNTC, RP Studio.

I contenuti del Lab sono inoltre accessibili su BOforAll, la app gratuita e inclusiva dedicata alla scoperta del patrimonio culturale del centro storico di Bologna che dà una particolare attenzione alle persone con disabilità visive, uditive e motorie e che da oggi inaugura questa nuova sezione che verrà progressivamente implementata.

Innovazione Urbana Lab nasce all’interno del processo di riqualificazione e trasformazione promosso nell’ambito del Laboratorio Aperto (finanziato dal Programma Operativo Regionale FESR Fondo Europeo Sviluppo Regionale 2014-2020 Emilia-Romagna, Asse 6 “Città attrattive e
partecipate” Azione 2.3.1) che ha precedentemente coinvolto anche gli altri spazi del Palazzo dove si svolgono le attività della Fondazione per l’Innovazione Urbana, quali ad esempio la Sala Tassinari, l’Auditorium Enzo Biagi e il Cortile Guido Fanti, rafforzati nel loro ruolo di luoghi di incontro e dialogo delle diverse comunità cittadine, di discussione politica e culturale, condivisione e co-costruzione di visioni per la città.

Innovazione Urbana Lab sarà aperto al pubblico a partire da venerdì 10 dicembre negli orari di apertura di Salaborsa. L’ingresso sarà contingentato e avverrà nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti.

Ingressi da:
Cortile d’Onore di Palazzo d’accursio, Piazza Maggiore 6
Salaborsa, Piazza del Nettuno, 3

COMUNICATO STAMPA
APPROFONDIMENTO AMBIENTI
GUIDA ALLA VISITA 
TEAM

Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Joomla
Joomla
Accept
Decline
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline