IUL BANNER GALLERIA

La Galleria è uno dei cinque ambienti di Innovazione Urbana Lab a Palazzo d'Accursio: un viaggio nella città dal Novecento fino ai nostri giorni, in un coinvolgente alternarsi tra passato e presente.

Il racconto, attraverso foto d’epoca dei luoghi, ritratti e altri documenti, ripercorre tre fasi storiche: i primi decenni del secolo, quando la città agricola e commerciale si estende oltre le mura; i lunghi anni ‘60 del “boom” economico, quando si costruiscono grandi assi viari, nuove aree industriali, direzionali e residenziali; gli anni ‘90, quando nella città del postfordismo l’industria cede il passo ai servizi ed entrano in crisi elementi fino ad allora ritenuti immutabili.

La ricerca si svolge su tre assi distinti: l’analisi quantitativa, le rappresentazioni, le soggettività che forniscono una visione complessa della città e della sua storia attraverso una pluralità di angolature.
La raccolta e la rielaborazione di un’accurata selezione di dati storico-statistici mette in luce elementi demografici, economico-produttivi e l’uso dello spazio urbano come elementi indispensabili per la comprensione delle trasformazioni urbane novecentesche.
Le rappresentazioni culturali dello spazio urbano, codificate da soggetti in posizione egemonica o in lotta per esserlo (partiti politici, associazioni economiche, gruppi d’interesse, ecc.) getta luce sul rapporto tra sguardi dall’interno e dall’esterno. L’indagine delle soggettività, infine, permette di calarsi nella dimensione propria del “diritto alla città”, vista trasversalmente attraverso la lente delle traiettorie individuali ma anche delle tradizioni e trasmissioni “popolari”, come elementi generativi dell’urbano.

Tutto ciò ha permesso di fornire un quadro non pacificato e non lineare della storia Urbana bolognese al contempo capace di parlare a un pubblico variegato e ampio.

Ritratti

L’installazione “Ritratti” intende raccontare l’evoluzione di Bologna attraverso i volti di coloro che la abitano. Nelle bacheche storiche della Galleria si alternano infatti volti di bolognesi di ieri e oggi – dalle foto di operai e contadini di inizio e metà Novecento a sequenze animate scattate da visitatori e
bolognesi contemporanei. Nella cornice all’inizio del corridoio è infatti posto un photobooth, con una fotocamera dedicata. Qui, il visitatore è invitato a scattarsi tre foto che andranno a creare una breve sequenza. Questi scatti sono occasione per dare un contributo individuale a una narrazione
collettiva. I nuovi scatti animati vanno infatti a disporsi lungo le bacheche, al fianco di quelli storici, alimentando un racconto dì Bologna in continua evoluzione attraverso i volti dei suoi abitanti.

Luoghi

L’installazione “Luoghi” intende raccontare il cambiamento di Bologna attraverso luoghi e scorci della città. La ricerca storica suddivide il secolo scorso in tre periodi e a ciascuno è dedicata una bacheca in legno. Qui, organizzati in quadranti, si alternano documenti stampati e supporti digitali che il visitatore di passaggio è invitato a leggere e scoprire interagendo attraverso sensori dì movimento. I riquadri in alto vogliono riassumere lo “spirito” dell’epoca attraverso una citazione (a sinistra) e una stampa o artefatto dell’epoca in analisi (a destra). I quadranti in basso forniscono invece una panoramica della città che si evolve attraverso scorci e foto aeree della città. Il visitatore, una volta accostatosi a ciascuna immagine, è invitato a muoversi avanti e indietro per percorrere la linea temporale e svelare progressivamente come gli scatti di ieri appaiano oggi.

Torna a Innovazione Urbana Lab

Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Joomla
Unknown
Accept
Decline