banner FIU 1220x360 b3 1

Piano Territoriale Metropolitano

A febbraio 2020 la Città metropolitana di Bologna, con l’approvazione di dieci obiettivi strategici per la pianificazione del territorio, ha dato il via alla redazione del Piano Territoriale Metropolitano (PTM)

Il Piano è un nuovo strumento che definisce le scelte strategiche e strutturali del territorio. Il Piano si pone tra pianificazione strategica, piani clima e per l’energia sostenibile, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, progetti territoriali e settoriali, nella cornice del Piano Strategico Metropolitano e dell'Agenda Metropolitana per lo Sviluppo Sostenibile.

Il nuovo Piano Territoriale Metropolitano ha come obiettivo prioritario l’ambiente inteso in senso lato: un territorio sostenibile e resiliente, attrattivo, in cui la tutela del territorio, la bellezza dei luoghi urbani e naturali, il lavoro e l’innovazione possano trovare una sintesi unitaria e propulsiva.

La Fondazione per l’Innovazione Urbana, in continuità con le esperienze svolte in questi anni a scala comunale, di quartiere e di zona, ha accompagnato il processo di redazione del Piano attraverso un percorso di ascolto e consultazione. 

Il percorso ha previsto le seguenti attività: 

  • consultazione
    Da febbraio 2020, abbiamo realizzato interviste ai 55 Sindaci e ai Consiglieri del territorio metropolitano, con l’obiettivo di indagare sia lo stato dell’arte delle città, in termini di criticità e punti di forza, dinamiche sociali e vocazioni territoriali rispetto a temi della sostenibilità, attrattività e inclusione sociale, che le relazioni tra le città e le prospettive e sfide delineate dagli strumenti urbanistici esistenti e in corso di redazione, in particolare il Piano Territoriale Metropolitano. 

  • mappatura di attori e forme di attivismo e collaborazione civica
    Parallelamente, abbiamo realizzato una mappatura dei soggetti che si occupano dei temi strettamente connessi alle politiche che interagiscono con il Piano. La mappatura ha permesso di strutturare un database di comunità, rappresentanze e riferimenti che possono collaborare nell’elaborazione del Piano e nella diffusione dei suoi contenuti. A tal fine, abbiamo coinvolto 240 amministratori di tutti i 55 Comuni attraverso un questionario. 

Quanto emerso dal percorso è servito a costruire un quadro interpretativo di quelle che, nella visione degli amministratori dei Comuni della città metropolitana, sono le principali criticità e i punti di forza in termini ambientali, sociali e di capacità attrattiva dei differenti territori della città metropolitana. 

  • workshop
    Prevediamo infine di realizzare sia dei workshop per ognuna delle Unioni di Comuni,  finalizzati a mettere in relazione i punti di vista dei singoli Sindaci con la visione più allargata dell’Unione, che dei workshop tematici sulle principali questioni emerse dall’analisi condotta e individuate dagli obiettivi del Piano.
    Ci sarà in ultimo un workshop conclusivo con metodologie partecipative e di confronto creativo.
    Tempi e modalità degli eventi pubblici sono in corso di definizione anche in relazione alla situazione di emergenza Coronavirus in corso.

La proposta di piano è stata assunta a luglio 2020 e da agosto ad ottobre 2020 si è aperta la fase delle osservazioni. 

Terminata la raccolta e l’esame delle osservazioni presentate, tenendo conto anche degli esiti delle altre forme di consultazione già svolte, il Consiglio metropolitano adotterà il Piano che verrà trasmesso al Comitato Urbanistico Regionale (CUR) per l’espressione del parere di competenza per arrivare poi all’approvazione definitiva a marzo 2021.

Tutte le informazioni e i documenti sul Piano Territoriale Metropolitano sono disponibili sul sito:
cittametropolitana.bo.it/pianificazione/PTM

Non è stato trovato alcun elemento