Attività di informazione e promozione del territorio e della cultura urbana.

2019 HousingBO BANNER SITO FIU

Continua il lavoro del progetto HousINg BO - Laboratorio sulla condizione abitativa studentesca con l’obiettivo di rafforzare la sinergia tra istituzioni pubbliche per fornire risposte concrete alle trasformazioni economiche, urbane e sociali che la città di Bologna sta vivendo, con particolare intensità, nell’ambito dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus.

Dopo la prima misura di promozione della locazione di lungo periodo a canone concordato dello scorso giugno, prevista nell’ambito del Protocollo d’intesa sottoscritto a maggio da Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Fondazione per l’Innovazione Urbana, le rappresentanze di inquilini e proprietari immobiliari e con l’adesione dei Fondazione Ceur e Coop Nuovo Mondo, il Senato Accademico ha approvato il 14 luglio la realizzazione di un accordo tra Comune di Bologna ed Alma Mater Studiorum per il sostegno alla locazione di breve periodo per studenti universitari fuori-sede. 

Alla luce dell’organizzazione del primo semestre del nuovo anno accademico che sarà caratterizzato da modalità di didattica mista, permettendo la fruizione delle lezioni sia in presenza che a distanza, l’accordo tra Comune ed Alma Mater Studiorum prevederà un contributo destinato ai proprietari di strutture ricettive extra alberghiere che riservino condizioni agevolate per locazioni brevi (di norma stimate tra 7 e 30 giorni) a studenti fuori sede con un ISEE non superiore a 35.000 euro. La misura sarà frutto di un lavoro di confronto e dialogo tra le parti sociali interessate: cittadinanza studentesca, rappresentanti dell’attività ricettiva alberghiera ed extra alberghiera ed istituzioni pubbliche. 

Si tratta di misure concrete in grado di garantire il diritto allo studio e la presenza degli studenti in città facendo fronte alle difficoltà socio-economiche degli studenti e delle loro famiglie derivanti dal periodo di emergenza sanitaria, affermando l’importanza della cittadinanza studentesca come valore aggiunto per la città di Bologna.

La definizione e l’approvazione delle linee guida per la realizzazione dell’accordo sono previste per fine luglio mentre la sottoscrizione dell’accordo è prevista per fine agosto