Giovedì 20 gennaio, alle ore 10.00, Aula Prodi, presso il Complesso di San Giovanni in Monte di Bologna (Piazza San Giovanni in Monte 2), un workshop a carattere divulgativo che apre "Urbanamente Vitale", il progetto di Eridania – in partnership con il Centro Sportivo Universitario di Bologna – per promuovere la vitalità urbana e l'arte dello spostamento. Quante aree verdi ci sono a Bologna? E quanti km di piste ciclabili si snodano per la città? O ancora, come vivere il tessuto urbano come fosse una vera e propria palestra? E infine, cosa è il Parkour e "L'art du placement"? Sono queste le domande con le quali il Workshop dal tema "Riappropriarsi dello spazio urbano fa bene alla salute" dà il via al progetto "Urbanamente Vitale" promosso da Eridania - leader storico dello zucchero - in partnership con il Centro Sportivo Universitario di Bologna.

L’obiettivo è quello di affrontare il tema della trasformazione urbana e della riappropriazione dello spazio pubblico come mezzo per incentivare una nuova filosofia del Movimento Urbano fornendo risposte ai bisogni collettivi dei cittadini. Uno dei principali focus sarà dedicato agli street sport, ponendo particolare attenzione al Parkour, la disciplina che coniuga rispetto di se stessi e delle dinamiche degli ambienti urbani con l’arte dello spostamento.

L’evento è promosso in collaborazione con l’Università di Bologna, Urban Center Bologna e FIABA – Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche.

Presentato da Francesco Spada, giornalista e direttore di È Tv, l’evento si snoderà attraverso approfondimenti, confronti e un vero talk show insieme ai grandi protagonisti della scena culturale e metropolitana bolognese e nazionale: Ing. Massimo Maccaferri, Presidente di Eridania Sadam; Prof. Roberto Farnè, Presidente Comitato Sport Unversitario; Giuseppe Trieste, Presidente di F.I.A.B.A (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche); Ing. Nicola Leonardi direttore The Plan; Arch. Francesco Evangelisti, coordinatore Urban Center Bologna; Francesco Franceschetti; Presidente C.U.S. Bologna; Laurent Piemontesi, esponente e padre fondatore del Parkour. Tra le presenze, la crew di Eden Parkour ASD.

A sostegno dell’iniziativa, la proiezione in anteprima internazionale del trailer del film documentario della regista Maria Serena Mignani dal titolo “Essere o Sopravvivere”. Prodotto da Mario Chemello per Imago Orbis, “Essere e Sopravvivere” getta uno sguardo dall’interno sulle ‘crews’ del Parkour internazionale, sui suoi leader e sui mondi della ‘street life’ e racconta la filosofia adolescenziale della libertà assoluta sia rispetto agli ostacoli urbani sia alla routine e al conformismo della società moderna.

Ingresso libero.