Sono partiti il 29 giugno i lavori di riqualificazione del fabbricato di via Fioravanti 47, previsti dal programma Contratti di Quartiere II

Prima demolire, poi ricostruire: può sembrare una massima zen, ma è quello che accadrà letteralmente nelle prossime settimane all'edificio di via Fioravanti 47. L'intervento è solo il primo, necessario, passo del percorso di riqualificazione degli immobili di edilizia popolare avviato da ACER e il Comune di Bologna all'interno del programma Contratti di Quartiere II.

I Contratti di Quartiere sono gli strumenti attraverso i quali promuovere la riqualificazione di aree cittadine con elementi di criticità ambientale e sociale, che si realizzano attraverso la partnership tra pubblico e privato e soprattutto grazie anche ad un forte coinvolgimento dei cittadini nella definizione degli interventi. Il programma Contratti di Quartiere II prevede diversi interventi alla Bolognina e a San Donato. Alla Bolognigna gli interventi si sono concentrati su tre immobili di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP), due in via Albani e quello di via Fioravanti.

L'edificio di via Fioravanti, da anni non abitato per la presenza di gravi lesioni statiche, verrà ricostruito mantenendo all'esterno le caratteristiche architettoniche esistenti, mentre all'interno è prevista una più razionale distribuzione degli spazi, con 22 nuovi alloggi differenziati per metratura e tipologia. Sono inoltre previsti spazi con funzioni socio-educative che saranno gestiti da associazioni e spazi verdi comuni, vani accessori e percorsi pedonali ad alta accessibilità.

All'avvio dei lavori di demolizione erano oresenti Giacomo Venturi,vice presidente della Provincia di Bologna; Enrico Rizzo, presidente dell’Acer della Provincia di Bologna; Damiana Di Silvio, responsabile dipartimento Qualità della Città del Comune di Bologna; Claudio Mazzanti, di Acer Bologna.

:: Il programma Contratti di Quartiere II

:: Il dettaglio dell'intervento di via Fioravanti 47