Un nuovo cuore verde in centro città: è il Parco Cavaticcio, inaugurato lo scorso 10 giugno e restituito ai cittadini con un nuovo volto dopo i lavori di restauro e riqualificazione.

Il parco del Cavaticcio è stato inaugurato il 10 giugno 2011 con il taglio del nastro e una passeggiata guidata dal nuovo sindaco Virginio Merola. Il progetto si inserisce nell'ambito degli interventi di recupero e riqualificazione che ha coinvolto l'intera area della Manifattura delle Arti, ad oggi uno dei poli culturali più estesi d’Europa. Per saperne di più.

Il progetto complessivo riguardante il parco ha portato a ripristinare una configurazione verosimile del vecchio Porto di Bologna, con la scopertura del Canale Cavaticcio, che fa parte del sistema idraulico Canale Reno–Canale Navile. Inoltre, ha previsto il ridisegno del verde e il rifacimento del rilevato accessibile da via del Macello costituito dalle macerie del vecchio isolato residenziale all’interno del quale si trovava il quartier generale partigiano da cui partì la battaglia di Porta Lame: a memoria dell’evento l’area verde che si trova al di sopra di questo rilevato è stata intitolata al partigiano John Klemlen, morto durante la battaglia. Infine, nel giardino, è possibile ammirare alcune opere d’arte di grandi dimensioni, selezionate da MAMbo, tra cui sculture di Pomodoro, Maraniello e Paladino.

Il Parco quindi diventa un luogo aperto a tutte le realtà, istituzionali e associative e fin da subito si rivela centro propulsore dell'estate culturale bolognese come scenario degli eventi della settima edizione del Biografilm Festival, in corso dal 10 al 20 giugno 2011.