Dal 31 ottobre al 2 novembre torna Trekking Urbano, a cui il Comune di Bologna e Destinazione turistica Bologna metropolitana aderiscono anche per l'edizione 2019.

Il turismo lento è il tema conduttore scelto per questa edizione dal Comune di Siena, capofila della manifestazione: a Bologna, il programma prevede 11 percorsi tematici ideati dalle associazioni di guide turistiche professionali (CO.ME.TE, G.A.I.A. Eventi, Le Guide d'Arte) che saranno le animatrici principali di Trekking Urbano perché accoglieranno direttamente le iscrizioni dei partecipanti e condurranno i trekking con diverse repliche nel corso dei tre giorni.

Alcuni percorsi poi si svolgeranno anche nei Comuni di Budrio, Castel San Pietro Terme, Dozza e San Lazzaro di Savena.

Per prepararsi alla scelta, ecco i titoli dei percorsi:

a Bologna

  • Ai g'vol d'la chelma! Ci vuole calma! Ovvero quando il lavoro era “paziente”
  • Da meridiana a meridiana: quando il tempo si misurava lento
  • La Bologna internazionale dei salotti culturali (in inglese)
  • Dal Fantino al Driver
  • Bologna la rossa è verde!!!
  • La città dei capolavori
  • Bologna fuori porta: dagli Alemanni al Savena (questo percorso inizia a Bologna e termina a San Lazzaro di Savena)

nell'area metropolitana

  • Una passeggiata slow a Dozza, tra murales, pievi e torri
  • Castel San Pietro Terme città slow
  • Budrio piccola capitale dell'immaginazione tra musica e curiosità
  • Dal ritmo lento in villa alla velocità del futurismo (a San Lazzaro di Savena)

Il programma dettagliato e tutte le informazioni per iscriversi sono disponibili sul sito di Bologna Welcome.