Prendi posto. Devo contenere uno spazio se non c'è data.:

Il 10 febbraio alle 17 all'Auditorium Biagi il convegno sui principi che possono guidare gli interventi di ricostruzione degli spazi pubblici nelle città "distrutte".

Fare parte di una città "distrutta" è qualcosa che segna profondamente. Beirut e L’Aquila pongono importanti temi di riflessione mostrandoci scenari simili ma per qualche aspetto opposti. È un’opportunità di confronto sui principi universali e fondamentali che possono guidare il pensiero e gli interventi di gestione della distruzione e della ricostruzione degli spazi pubblici, a partire da temi chiave quali memoria e responsabilità.

:: Invito e programma

Intervengono:
da Beirut, il Prof. George Arbid, American University of Beirut, architetto e storico dell'architettura, sta conducendo una battaglia di sensibilizzazione sul patrimonio architettonico libanese, oggi ancora in serio pericolo;
da L'Aquila, Arch. Marco Morante, fondatore di Collettivo 99 - giovani tecnici aquilani, impegnato a dotare la ricostruzione aquilana, dopo il terribile terremoto dell'aprile 2009, di un dibattito ampio e portatore delle istanze e delle necessità locali della cittadinanza attuale e futura;
modera: Prof.ssa Matilde Callari Galli, Università di Bologna, antropologa e coordinatrice dell'Associazione Mappe Urbane.

In occasione dell’incontro, alle ore 19 sarà inaugurata la mostra beirut/l’aquila con fotografie di Marco Manfredini e Pierluigi Caputo; saranno proiettati estratti dal documentario “Case abbandonate” di Alessandro Scillitani e Mirella Gazzotti. La mostra resterà allestita presso lo spazio espositivo Urban Center Bologna fino al 26 febbraio 2011.