Dal 20 al 23 aprile 2011 torna a Bologna il cinema d'animazione del Future Film Festival. Anche in questa 13° edizione alcune iniziative, tra cui due mostre, si svolgeranno negli spazi dell'Urban Center.

Si tratta della Mostra degli studenti della Scuola Internazionale di Comics di Firenze A.A. 2009/2010 e della mostra 3D Comics – La terza dimensione del fumetto. Le due mostre saranno allestite negli spazi ex-cucina dal 20 al 23 aprile.

:: La prima - Mostra degli studenti della Scuola Internazionale di Comics di Firenze A.A. 2009/2010 - frutto del lavoro degli studenti provenienti dai vari corsi della Scuola Internazionale di Comics, è un'esposizione che raccoglie le migliori opere di fumettisti, illustratori e grafici, con particolare attenzione ai progetti realizzati nell'ambito del corso di animazione. Tra i progetti di animazione troviamo le tavole che illustrano l’iter di lavorazione dei progetti, dalla fase di pre-produzione agli studi definitivi di due cortometraggi, “Sky Paper” e “Ice Wide Shock”, due mini film prodotti nell’anno 2010, realizzati in tecnica di animazione 2D. La mostra è un’occasione per mettere sotto i riflettori i giovani talenti di oggi nonché i futuri professionisti di domani, con l’intento di sottolineare il valore della formazione artistica in Italia.

:: La seconda mostra - 3D Comics – La terza dimensione del fumetto -  è presentata da Flashfumetto.it, il portale del Progetto Giovani del Comune di Bologna. In un momento in cui il 3D stereoscopico è visto da alcuni come il futuro del cinema, è stato chiesto ad alcuni giovani fumettisti di sperimentare con il linguaggio del fumetto, perché cercassero di rendere la terza dimensione su una superficie bidimensionale. Gli autori hanno raccolto la sfida con grande originalità e inventiva: c’è chi ha ripescato in modo del tutto personale il 3D anaglifico, chi ha guardato agli esperimenti di Scott McCloud sul concetto di Infinite canvas, chi ha creato, letteralmente, un fumetto “al cubo”. Tanti approcci originali al medium “fumetto”, che testimoniano come sia un linguaggio complesso che si presta a molteplici declinazioni e sul quale c’è ancora molto da scoprire.
In mostra le opere inedite di Gaspare Baglio e Simone Cortesi, Daniel Cuello, Samuel Daveti, Francesco Dibattista, Matteo Farinella, Alberto Giammaruco, Federico Guidi, Lisa Lazzaretti, Fabio Angelo Lucatuorto, Simonetta Oliva, Cristina Portolano, Valeria Prosperi, Emanuele Rosso, Roberta Sacchi, Valentina Sozzi, Gianluca Sturmann.

La mostra sarà inaugurata mercoledì 20 aprile alle ore 17.00 dal fumettista Giuseppe Palumbo alla presenza degli autori. Interverranno Raffaele Ricciardi (Sub Commissario del Comune di Bologna), Edo Chieregato (Hamelin Associazione Culturale, Canicola), Oscar Cosulich (Future Film Festival) e Francesco Filippi (Studio Mistral Creative Group). Segue brindisi.

_____________

Inoltre, durante i giorni del Festival, presso l'Urban Center sarà possibile assistere all'interno dei Box Unibo dalle 17 alle 20 a "MObIE - le tue onde cerebrali interagiscono in diretta con le immagini": lo spettatore potrà vedere i trailer dei film del Festival e, attraverso le proprie onde cerebrali, essere guidato nella scelta della visione. Inoltre, potrà vedere in anteprima il trailer del romanzo “Borderlines” di Bruno Riccò, determinando lo svolgimento del corto con le proprie inclinazioni rilevate mediante onde cerebrali. Il progetto MObIE è un’avanzata applicazione software per la fruizione di film in forma altamente interattiva realizzata da Marco Marchesi, con la supervisione di Bruno Riccò, Ordinario di elettronica presso l’Università di Bologna e la collaborazione degli ingegneri Antonella Guidazzoli, del Consorzio Interuniversitario CINECA di Bologna ed Elisabetta Farella dell’Università di Bologna.

Tutte le informazioni sul sito del Future Film Festival.