2019 HousingBO BANNER SITO FIU

HousINgBo

Il progetto HousINgBO. Laboratorio permanente sulla condizione abitativa studentesca a Bologna è promosso da Comune di Bologna e Università di Bologna e coordinato dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana, vede la collaborazione di Acer Bologna, ER.GO Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori e il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e della Regione Emilia-Romagna.

Il progetto è stato avviato nel 2019, prevedendo cinque principali assi di intervento.

Il primo è rappresentato da un'indagine conoscitiva, realizzata con la collaborazione del Consiglio studentesco e delle associazioni studentesche, attraverso un questionario che ha coinvolto oltre 11.000 studenti. La ricerca, condotta nel 2019, ha fornito nuovi e preziosi elementi di conoscenza a servizio delle azioni che le due istituzioni portano avanti e che saranno integrati con i dati già disponibili provenienti da banche dati diverse (Ateneo, Comune, Ergo, Alma Laurea).
Nella sezione Documenti è disponibile la sintesi dei principali esiti del questionario. Nel corso del 2020 si prevede di ampliare e approfondire l’analisi, sia attraverso la somministrazione di un ulteriore questionario che attraverso una ricerca di tipo qualitativo che analizzerà da un lato l’impatto che gli studenti hanno sulla città e, dall’altro, il tema della mobilità.  

Il secondo ambito è rappresentato da misure volte ad aumentare la disponibilità di alloggi per garantire il diritto allo studio degli studenti meritevoli e meno abbienti. In particolare, nel corso del 2019, 14 monolocali di proprietà del Comune, gestiti da Acer, sono stati messi a disposizione di ER.GO e degli studenti. Di questi, 7 si trovano in via Gandusio e il resto in altre aree della città, in maggioranza in centro storico. I 14 alloggi già disponibili costituiscono solo un primo elenco che verrà gradualmente ampliato attraverso una convenzione tra le istituzioni coinvolte che  intendono, inoltre, cogliere l'opportunità di collegare questi alloggi e i futuri inquilini con progetti di collaborazione civica in quei comparti di edilizia pubblica in cui sono collocati. Un esempio è rappresentato dalla nascita del Regolamento della buona convivenza firmato a dicembre 2019 da inquilini, studenti del progetto HousINgBO, rappresentanti del Comune di Bologna e di Acer. 

Il terzo ambito di intervento prevede un percorso di coinvolgimento delle parti sociali interessate (le organizzazioni sindacali più rappresentative a livello locale di inquilini e proprietari immobiliari) con l’obiettivo di definire un piano per il riequilibrio del mercato degli affitti con misure volte a promuovere il canone concordato per studenti e giovani e investimenti pubblici e privati nel settore dell’edilizia studentesca, nell’ambito della più generale pianificazione urbanistica della città e del piano edilizio di Ateneo.
Il tavolo di lavoro si riunisce a partire da fine gennaio 2020.  

All’interno della stessa cornice, il progetto si pone anche l’obiettivo di facilitare una regolamentazione delle piattaforme digitali per la locazione turistica e di breve periodo.

L’ultimo asse di intervento riguarda la promozione della cittadinanza studentesca. In quest’ambito è stato promosso e sarà potenziato il bando Futuro Prossimo, che sostiene progetti di cittadinanza attiva promossa dagli studenti.

Il progetto coinvolge in tutte le sue articolazioni la comunità studentesca e tutti gli attori della città attivi sul tema degli alloggi per studenti - Regione Emilia-Romagna, ER.GO, Città Metropolitana di Bologna e Acer - in un lavoro di approfondimento che mira a portare proposte concrete per migliorare la condizione abitativa dei fuorisede.

Loghi HousingBO

Non è stato trovato alcun elemento