2021 SEMS LANCIO BANNER SITO FIU

data evento: 16-09-2021

Dal 16 al 22 settembre 2021, incontri, conversazioni, presentazioni, passeggiate e tante altre attività per promuovere una mobilità sempre più sostenibile.

La Fondazione per l’Innovazione Urbana, in collaborazione con il Comune di Bologna, la Città metropolitana di Bologna e la Regione Emilia-Romagna, organizza anche quest’anno la Settimana Europea della Mobilità a Bologna.

Il 2021 rappresenta per l’iniziativa europea un anno particolarmente significativo poiché festeggia i suoi primi 20 anni. L’edizione di quest’anno è incentrata sulla sicurezza e sulla salubrità delle scelte di mobilità sostenibile e a tal fine è stato scelto lo slogan “Muoviti sostenibile…e in salute” che rende omaggio alle difficoltà che il mondo intero ha dovuto affrontare durante la pandemia di Covid-19 ed è anche un invito a riflettere sulle opportunità di cambiamento derivanti da questa crisi senza precedenti (mobilityweek.eu).

Il programma bolognese prevede diverse iniziative e attività che avranno l’obiettivo di stimolare un dibattito costruttivo attorno al tema della Settimana, valorizzare le progettualità e le iniziative che la città di Bologna ha messo in campo nell’ambito della mobilità sostenibile e promuovere una mobilità attiva e inclusiva.

La Settimana sarà aperta giovedì 16 settembre dal Giretto d’Italia, una vera e propria competizione tra tutte le città aderenti all’iniziativa: tutti i cittadini bolognesi sono invitati a partecipare recandosi al lavoro o a scuola con la bicicletta o con un mezzo elettrico e passando in uno dei tre punti di rilievo previsti (via Sabotino 23, via Stalingrado - cavalcavia FS e Via Ercolani angolo Via Albertoni c/o Policlinico Sant'Orsola). I rilievi saranno fatti da personale volontario di Legambiente. Sarà vincitrice della sfida la città che totalizzerà il maggior numero di passaggi.

La prima giornata culminerà alle 19 con la prima Conversazione nel Cortile Guido Fanti di Palazzo d’Accursio dal titolo Bologna condivide. CargoBike e condivisione, perché e quando. L’evento sarà l’occasione per presentare la sperimentazione del progetto Safer Cycling Advocate Program (SCAP) che ha l’obiettivo di promuovere l’utilizzo delle cargo bike. L’iniziativa è a cura dell’Agenzia per l’Energia e lo sviluppo sostenibile ed è promossa all’interno di SUSMO - Sustainable Shared Mobility, un progetto europeo che, tramite un approccio sistemico, ha cercato di sviluppare degli strumenti concreti e utili per le città che vogliono accelerare la transizione verso la decarbonizzazione dei sistemi di trasporto e la promozione dei servizi di mobilità condivisa.

La riflessione avviata proseguirà anche la mattina successiva, venerdì 17 settembre, in occasione di un workshop (in lingua inglese) dedicato ad approfondire alcuni strumenti realizzati nell’ambito del progetto SUSMO.

Al pomeriggio, prenderanno il via le passeggiate urbane promosse nell’ambito del progetto Utopie Reali, che vede studenti, giovani professionisti e comunità impegnati in laboratori, incontri, visite e sopralluoghi per co-progettare e immaginare la rigenerazione del Quadrante Nord Ovest di Bologna. I partecipanti alla passeggiate andranno alla scoperta di alcune zone di quest’area della città, in particolare della Bolognina e del Lungo Reno (il 17 settembre), del Lazzaretto e del Canale Navile (il 21 settembre).

Sabato 18 settembre sarà il giorno del tradizionale e atteso appuntamento con il Mobility Village che quest’anno si svolgerà in Piazza Nettuno, coinvolgendo aziende e associazioni che racconteranno i loro progetti e servizi per promuovere la mobilità sostenibile in città.
Alle ore 12 verrà presentata la nuova mappa della ciclabilità di Bologna a cura di Comune, Città metropolitana e Fondazione per l’Innovazione Urbana; alle 13 FIAB consegnerà a Bologna l'attestato di Comuniciclabili; alle 14 si svolgerà il workshop del progetto Vez Lab a tema cicloriparazione e intergenerazionalità a cura di BackBO - Hub di economia circolare di Bologna; alle 17 è previsto il tradizionale appuntamento con l’asta delle biciclette organizzata dall'Associazione L’Altra Babele.

Lunedì 20 settembre il Comune di Bologna organizzerà un evento sul tema del mobility management: un momento di riflessione e confronto per fare il punto sul processo condiviso in corso in città grazie al tavolo territoriale SmartBo per costruire i nuovi piani di spostamento casa-lavoro, attraverso azioni di innovazione organizzativa (come il lavoro agile, la flessibilità oraria, ecc.) e azioni di disincentivo dell'uso del mezzo privato.

Martedì 21 in piazza Aldrovandi torna La bici impazza in piazza, attività promossa dal Comune di Bologna, finanziata dal programma LIFE PrepAir e realizzata da L’Altra Babele, Bologna Vivibile, FIAB Bologna Monte Sole Bike Group, Babele Servizi.

La Settimana si concluderà con una seconda Conversazione in Cortile Guido Fanti, mercoledì 22 settembre alle 19, un momento di riflessione e confronto sulla strada come spazio condiviso, la sicurezza e il tema della zona 30 a cura della Fondazione per l’Innovazione Urbana in collaborazione con il Comune, l’Università e un gruppo di cittadini attivi nel quartiere Porto-Saragozza.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO E PRENOTA IL TUO POSTO AGLI EVENTI

Iniziativa promossa da:
Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Fondazione per l’Innovazione urbana

Con il supporto del programma LIFE dell'Unione Europea: PrepAIR

In collaborazione con:
Velostazione Dynamo, Salvaiciclisti, L’altra Babele, FIAB Bologna - Monte Sole Bike Group, La Biga, BackBo, Legambiente, Agenzia per l’Energia e lo sviluppo sostenibile, FedEX, Climate-KIC, European Cyclists’ Federation, Cyclelogistics, Trivector, Cleantech Bulgaria, Cenex, Polizia locale di Bologna

Technical Sponsor:
TPER, HERA

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.